Consulenza SEO, Report Not Provided, analisi SEO, SEO Report, Web Marketing, Posizionamento siti web

SEO Ecommerce Report Not Provided [Esempio – Case Study]

Indice Contenuto sulla Strategia Seo, Inbound Marketing e Not Provided

Consulenza SEO: analisi SEO di un ecommerce basato sulle query Not Provided

Quando si tratta di misurare l’impatto di una campagna SEOGoogle Analytics può fornire tutti i dati necessari, compresa la possibilità di creare report personalizzati per presentare dati e risultati in un formato user-friendly, ma non ci fornisce le query che i visitatori hanno digitato per raggiungere il tuo sito web o sito ecommerce, o meglio, le registra come query Not Provided. Se vuoi battere la concorrenza non resta altro da fare che un’ analisi seo basata sulle query (Not Provided) del tuo sito web e dei siti web dei tuoi competitors.

Studiare e Pianificare le attività di posizionamento sui motori di ricerca esteri per un sito web del settore fashion

Per spiegarlo meglio abbiamo pensato di pubblicare una case history che ci permette di far vedere meglio come operiamo e che tipo di informazioni riusciamo ad estrarre per poi agire operativamente sulla progettazione e costruzione dei contenuti di un ecommerce.

Quello che leggerai in questo post è una sintesi di ciò che deve essere approfondito attraverso la dimostrazione dei dati, con confronto dettagliato sul loro valore in ottica di strategia previsionale, per poi elaborare una corretta strategia di posizionamento sui motori di ricerca e brand position online.

Per ogni report offriamo verifica e confronto sulle possibili applicazioni o mutamenti improvvisi in serp (dovuti ad esempio ad una penalizzazione o nuovi competitors) al fine di adattare la migliore strategia basata sui dati che forniamo.

ANALISI SEO

PREMESSA SULL’ANALISI SEO E STUDIO DEL POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA PER UN ECOMMERCE

Everlane è un ecommerce di abbigliamento che vende in tutto il mondo.

 Non abbiamo accesso a Google Analytics del sito ecommerce e non abbiamo accesso in nessun modo al sito. Vediamo quello che vedi tu da lettore esterno, solo che lo facciamo con lenti differenti  😉

Motivo per cui, la stessa analisi può essere applicata su qualsiasi contenuto presente in serp, semplicemente applicando delle funzioni matematiche che ci permettono di leggere dati che non puoi ottenere diversamente.

Lo studio è stato fatto in lingua originale nelle rispettive serp di Google.com (USA) e potrebbe essere applicata su altre serp di nazionalità differente, dato che Report Not Provided è già attivo, testato e funzionante in lingua inglese, tedesco, spagnolo, portoghese e italiano.

Il nostro compito è stato di studiare il “peso” del sito e rapportarlo alla concorrenza online per comprendere quanto realisticamente fosse possibile batterlo e con quante risorse..

Per noi è stata una ricerca stimolante sotto vari aspetti, in particolare:

  1. Nello studio di variabili nascoste
  2. Analisi della strategia onpage
  3. Analisi della strategia editoriale
  4. Studio della struttura di link
  5. Peso delle azioni costruite per posizionare meglio sui motori di ricerca il sito ecommerce

POSIZIONAMENTO MOTORI DI RICERCA

Posizionamento sui motori di ricerca di un ecommerce di abbigliamento

Il primo elemento da considerare, prima ancora di fare un’analisi commerciale, e che si tratta di un sito ecommerce che vende realmente e fattura, è bene quindi evidenziare la differenza tra potenzialità di vendita e reali entrate.

Per la serie, se domani venisse un imprenditore che volesse investire nello stesso settore online, prima ancora di cominciare a fare qualsiasi analisi commerciale o studio della concorrenza online, lo metterei di fronte ad una realtà obiettiva:

Per poter vendere in maniera sostenibile. con cicli di vendita importanti. devi superare il primo scoglio di investimento che è direttamente proporzionale a ciò che pensi di poter raggiungere. Se non hai le spalle coperte, o non hai una struttura alle tue spalle che ammortizzi il primo grande scalone di analisi e costruzione. perderai più facilmente il tuo capitale. Non credo che su questo ci sia dubbio, vero?

In seconda battuta, l’analisi ci ha permesso di utilizzare le vere potenzialità con cui abbiamo creato e generato l’algoritmo che sta alla base dei nostri report molto articolati.

Quali dati vengono evidenziati da Report Not Provided per fare l’analisi per il posizionamento sui motori di ricerca

Attraverso l’analisi delle potenzialità del sito web ecommerce, infatti, si può avere una visione completa dei seguenti elementi in un unico report dettagliato:

  1. Not Provided rilevanti che generano visitatori sulle rispettive pagine del sito web
  2. Backlink
  3. Struttura link interni
  4. Anchor text
  5. Alternative Text
  6. H1
  7. H2
  8. H3
  9. Volume di ricerca ottenuto dalle singole pagine del sito ecommerce analizzato
  10. Composizione del volume di ricerca rispetto alle singole query not provided
  11. Posizione in serp rispetto alle singole query not provided
  12. Tipologia di campagna PPC attive che rimandano alle singole pagine del sito ecommerce
  13. Peso pagina rispetto alla concorrenza
  14. Peso dei contenuti rispetto alla concorrenza
  15. Distanza semantica dei contenuti rispetto alla concorrenza
  16. Piano editoriale ideale per potenziare il volume di visite profilate sul sito ecommerce
  17. Quantità di contenuti necessari per attività di seo copywriting white hat
  18. Testi nascosti dentro le immagini
  19. Rilevanza Social dei rispettivi profili sulle piattaforme social media
  20. Potenziali estensioni semantiche da raggiungere

La prima parte dell’analisi ci ha permesso di comprendere il valore della Home dell’ecommerce di abbigliamento Everlane e del reale traffico generato dai Not Provided sulla singola pagina. Come mostra l’immagine seguente.

Report not provided ecommerce

Report query not provided and seo strategy for ecommerce

Già dalla prima immagine sono presenti dei dati che ci aiutano a comprendere il “valore” di questo sito ecommerce di abbigliamento e potenzialmente anche quanto sia forte se paragonato alla concorrenza, dopo aver fatto la stessa analisi sui siti concorrenti.

Solo la homepage del sito genera circa 63.466 visite mensili attraverso le query di ricerca evidenziate nella tabella, che poi risultano essere i Not Provided.

Nel caso specifico, questo indica che Everlane ha un brand conosciuto tale da essere cercato per singola keyword secca da circa 90.500 persone al mese.

Il delta tra il numero di ricerche mensili e gli effettivi Not Provided è variabile, e di fatto ha una relativa importanza se non per indicarne la corretta focalizzazione in serp.

L’importante è sapere quale sia la query di ricerca not provided di rilevanza per cui le persone trovano il contenuto e su quella fare le dovute considerazioni sul valore e sul corretto posizionamento.

Il peso delle keywords (colonna Peso KW) , dove il peso indica un metro di misurazione ponderato, è un valore che ci permette di comprendere quanto la query di ricerca è rilevante rispetto al contesto/pagina di riferimento ed è utile per comparare il valore rispetto altre pagine di siti web ecommerce concorrenti. Senza questo dato non potremmo avere un metro di comparazione standard, ma basarci solo su ipotesi ed intuizioni.

Ndr Se qualcuno ti paga per fare una ricerca di mercato, vuole avere dei dati oggettivi, e non ipotesi o tue interpretazioni della realtà, per questo motivo il nostro lavoro si basa su modelli matematici dimostrabili e verificabili.

Immaginando che la query di ricerca “everlane” sia utilizzata come contenuto da altri ecommerce per posizionarsi in serp (anche se in questo specifico caso non sarebbe possibile per via del nome brand che è protetto da marchi) sapremmo esattamente quanto quel contenuto stia puntando a posizionarsi per rilevanza rispetto alla singola query ed eventualmente valutare azioni successive per depotenziare o potenziare il valore di questa singola query all’interno del contenuto.

Non a caso si è specificato che è possibile potenziare o depotenziare il valore della query, proprio perché il peso di quest’ultima non è determinato da una banale misurazione di keywords density, ma da parametri di calcolo differenti che ci indicano quanto quel contenuto sia rilevante rispetto alla singola query di ricerca.

Questa affermazione è oggettiva e misurabile, a differenza di qualsiasi strumento di proiezione di keywords generati da un keyword tool.

In funzione di una strategia complessiva, per ottenere risultati più efficienti, a volte, è utile depotenziare il valore della singola query, riducendo il peso.

Nella parte successiva del report è possibile avere una visione grafica della composizione volumetrica delle ricerche rilevanti che portano alla pagina del sito web analizzato, nel caso dell’ecommerce di abbigliamento everlane è composto come nell’immagine

keywords not provided

Report query not provided

Si può notare visivamente come, in questo singolo caso, una query di ricerca è predominante sulle altre e questo può aprire delle riflessioni sul bilanciamento del peso di questa pagina o della possibile apertura semantica per intercettare differenti query correlate con maggiore volume. Per farlo chiaramente servirà rivedere il piano editoriale della singola pagina, se lo si ritiene necessario ai fini degli obiettivi preposti.

SEO OPTIMIZATION | ANALISI BACKLINK

ANALISI DEI BACK LINK – ANCHOR TEXT – ALTERNATIVE TEXT E LA STRATEGIA DEL BLOG EDITORIALE PER POSIZIONARE IL SITO SUI MOTORI DI RICERCA

La realtà è che la home di questo ecommerce ha una scarsità di testi da indicizzare e la metodologia che ha permesso alla home di indicizzarsi è dovuta ad una cospicua quantità di backlink provenienti da siti di qualità strutturati per colpire delle query precise e studiate.

Dall’analisi è emerso, infatti, che la scelta strategica di chi ha curato il progetto digitale per l’ecommerce di abbigliamento everlane è stata di costruire un blog “parallelo” al sito web ecommerce. Su questo passaggio ci ritorneremo alla fine nell conclusioni.

All’ecommerce, infatti, aggiunge un sottodominio di tumblr http://tumblr.everlane.com/ che abbiamo analizzato e ha mostrato degli elementi di valutazione interessati.

TAG | KEYWORDS | BACKLINK

VALORE DEL TAG E DELLE KEYWORDS PER UNA STRATEGIA DI BACKLINK AL FINE DI OTTENERE UN POSIZIONAMENTO ORGANICO “COERENTE”

La scaltrezza di chi ha progettato il piano SEO per il cliente, e quindi per il posizionamento sui motori di ricerca per l’ecommerce di abbigliamento, è stata quella di aver pensato la struttura di Tumblr come base di costruzione delle rete di backlink diretti all’ecommerce e come supporto ottimizzato per la strategia di Social Media Marketing (quello vero e ragionato, non quello fatto a perdita di tempo).

In pratica, il link: http://tumblr.everlane.com 3220 pagine indicizzate, 28695 link interni alla home – 2756 backlinks da 54 domini Peso della pagina: 101 (la media dovrebbe essere compresa tra 120 e 170)

Il sottodominio in questione ha una sitemap diversa dal dominio, è un blog e non un ecommerce, i post realizzati non vengono mostrati ma categorizzati e indicizzati sotto degli specifici tag,

Dentro ogni singolo Tag su Tumblr, che presenta i prodotti dello shop attraverso i singoli post pubblicati tutti sotto i singoli Tag, sono stati inseriti backlink alla singola pagina di categoria dell’ ecommerce o alla singola scheda, ad esempio:

http://tumblr.everlane.com/tagged/First-Day-Of-Fall

Dall’analisi emerge chiaramente che il Title dei singoli post non siano necessariamente visibili a colpo d’occhio (come mostra la foto di seguito), quasi a non voler distogliere l’attenzione, ma backlinkati per bene al fine di acquisire rilevanza e peso per gli specifici contenuti.

checkup seo and serach marketing

seo report and web site analysis

seo permalink checkup

Screenshot for seo analysis onpage for report not provided

SEO | TAG | ALT IMAGE

UTILIZZARE DESCRIPTION NASCOSTE SOTTO IMMAGINI PER POTENZIARE IL VALORE DEL CONTENUTO CHE STA SOTTO IL SINGOLO TAG (AZIONE BLACK HAT SCOPERTA)

Durante lo screening delle 5440 pagine ci siamo accorti di differenti testi nascosti e di azioni di Black Hat non visibili sempre ad occhio nudo, come potrebbe essere facile da scoprire per un SEO smaliziato che passa il cursore sopra l’immagine.

Ndr Quanto tempo ci metteresti ad analizzarle, quanti dati riusciresti ad estrarre con i singoli Keyword tool, quanti Keyword tool dovresti combinare, con quale grado di precisione, se vuoi possiamo confrontare i dati da noi scoperti con il nostro algoritmo e li confrontiamo con quelli ottenuti dai singoli keyword tool, che anche noi abbiamo usato in passato e di cui non eravamo per niente soddisfatti.

Questo ci dimostra la volontà strategica e lo studio di determinate azioni al fine di posizionare l’ecommerce sui motori di ricerca per determinati focus di keywords e query di ricerca.

Title and description - seo onpage

Questo struttura di backlink, associata alla qualità di backlink di siti esterni al Brand, come pringlescotland.com , whiteandwarren.com , naadamcashmere.com , tsecashmere.com

conferiscono un peso rilevante al dominio ed alle singole keywords che infatti si indicizzano bene, ma che potrebbero ottenere qualcosa in più se si fosse fatta attenzione ad alcuni dettagli. (come visualizzi nell’immagine di seguito)

query not provided - seo report

Checkup Seo Analysis

Nell’immagine è possibile notare le singole query (not provided) di rilevanza che sono state indicizzate per altre pagine dell’ecommerce (non la homepage) e che generano ottimi risultati.

Ragionando su questa porzione di analisi, il nostro suggerimento sarebbe:

  1. Analizzare i primi 2 competitors in serp per le rispettive query e studiarne i pesi
  2. Rivedere il peso pagina e il peso keywords per le stesse query not provided di rilevanza

In questo modo sapremmo:

Quanto siamo distanti dai competitors e potremmo stimare se, in base alle risorse necessarie in termini di contenuti, tempo ed ottimizzazioni onpage,  valga la pena concorrere su quelle query

Ogni analisi previsionale offerta dal Report Not Provided permette sempre di valutare:

  • tempi
  • numero di contenuti necessari
  • peso dei contenuti
  • tipologia di backlink da evidenziare per portare Everlane ad livello superiore in serp
  • stabilendo il costo necessario per raggiungere questo obiettivo

ESEMPIO PRATICO:

Dai dati ottenuti potremmo stabilire quanto è necessario investire per portare Everlane tra i primi 2 risultati in serp per la Query di ricerca Loafers o Anorak.

Credi sia solo fantasia? Se vuoi ti dimostriamo matematicamente come sarebbe possibile farlo senza azioni black hat, ma solo con una metodologia precisa di testi, struttura di backlink e tag profilati.

Ma per prendere questa scelta, appunto, serve valutare tempi, costi e benefici di questo investimento.

Il nostro report permette di fare queste valutazioni preventivamente.

Di fatto, attraverso l’analisi di Report Not Provided, ogni cliente può ottenere in anticipo le seguenti informazioni:

  1. Tempo
  2. Risorse necessarie
  3. Costi per raggiungere un obiettivo

Il vantaggio è di poter decidere le azioni da seguire senza dover sprecare risorse, ma avendo un quadro preventivo di ciò che potrebbe accadere intraprendendo determinate azioni e strategie.

SOCIAL MEDIA MARKETING STRATEGY

POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA E SOCIAL MEDIA MARKETING STRATEGY (CHI DICEVA CHE LE AZIONI SOCIAL CONDIZIONANO LA SERP? È UNA CAVOLATA QUASI VERA E TI SPIEGHERÒ PERCHÈ)

Il caso di studio dell’ecommerce di abbigliamento Everlane dimostra quanto sia importante adottare una corretta strategia di social media marketing al fine di stimolare la dimensione del brand e renderlo una calamita di ingressi generati indirettamente per inerzia del flusso di diffusione sociale dei contenuti.

Di fatto, una connessione ad un account social non influenza il posizionamento in serp, ed è anche obiettivamente riconosciuto che lo sharing, i like, mipiace, followers, ed altro non influiscono minimamente sulla valenza dei contenuti per i motori di ricerca, allo stesso tempo non è possibile negare che, oggi più di prima, chi si occupa di SEO deve ragionare su differenti livelli di costruzione del valore.

Per questo motivo diventa fondamentale studiare modelli di engagement che sfruttino le piattaforme di social media per generare un modello di rete social connessa al sito web.

Una rete di connessioni che innesti valore alla “bontà” social dei contenuti agli occhi dei motori di ricerca, che nonostante la dichiarata non inclusione dei social per l’indicizzazione di un contenuto, di fatto, lo sharing naturale e quello indotto da bot. generano una commistione tra posizionamento organico dei contenuti e posizionamento del brand come valore d’insieme,

Questo significa che un ecommerce come Everlane che ha migliaia di connessioni social, in crescita. attraverso un semplice schema di inclusione dei pulsanti social e del tipo di contenuti. basati su immagini di moda e abbigliamento che online generano attrazione e condivisione naturale. costruisce una dimensione più ampia rispetto al valore del singolo contenuto indicizzato.

La dimensione Social non da peso all’indicizzazione del contenuto in serp, ma conferisce valore immateriale nei confronti del brand che indirettamente permette di ottenere ricerche più profilate da parte delle persone e di conseguenza maggiore attrazione di traffico dalla serp.

keywords suggest
In pratica, ogni post/tag rimanda al dominio ed ogni post/tag viene condiviso sui social facebook, pinterest, instagram e twitter. Questo significa costruire una strategia di social media marketing integrata ad un piano di costruzione del valore per un sito ecommerce.

ANALISI SEO

UTILIZZARE LO STUDIO DEI NOT PROVIDED PER PIANIFICARE MEGLIO LE ATTIVITÀ E SCEGLIERE SOLO LE QUERY SU CUI VALE LA PENA PUNTARE

Dall’analisi dell’ecommerce abbiamo potuto anche individuare come questo sito ecommerce abbia delle lacune in serp per alcune ricerche.

Lo staff di Everane, infatti, per poter rimediare alla mancanza di traffico generata da determinate query specifiche fa uso di Adwords per raggiungere la migliore posizione a pagamento ed, infatti, grazie ad un buon rating dei contenuti e delle pagine di destinazione,  ottiene buoni risultati per l’ordine di priorità degli annunci.

Dai dati in tabella successiva, però, è possibile fare ulteriori riflessioni di miglioramento e proverò a discuterli in seguito.

keywords planner tool CPC

REPORT NOT PROVIDED

COSA SI OTTIENE DALL’ANALISI E DAL REPORT NOT PROVIDED

In un unico documento di analisi si possono ottenere le seguenti informazioni:

  1. Stato di salute del proprio sito web
  2. Grado di concorrenza
  3. Forza della concorrenza in serp
  4. Pianificazione delle query di rilevanza per il mercato
  5. Preventivare tempi, risorse ed obiettivi da raggiungere
  6. Studiare la strategia della concorrenza su Google Adwords (vedi esempio successivo)
  7. Studiare la struttura web dei concorrenti
  8. Studiare l’ottimizzazione della struttura del proprio sito web o di quello dei propri clienti per rendere efficienti le azioni
  9. Riconoscere script nascosti
  10. Riconoscere azioni di Black Hat
  11. Riconoscere Testi nascosti
  12. Avere dati analitici sui backlink interni
  13. Avere dati analitici sui backlink esterni
  14. Studio degli anchor text
  15. Studio degli alternative text

Avere tutte queste informazioni racchiuse in un unico report pensi possa interessarti e possa permetterti di rapportarti con i tuoi clienti con maggiore efficacia?

ANALISI SEO

COSA SAREBBE POSSIBILE FARE PER BATTERE EVERLANE O PER POTENZIARLO COME POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA?

Premesso che il lavoro è strutturato bene, e che si nota un investimento dedicato di tempo, risorse umane e di promozione social.

Durante l’analisi abbiamo ipotizzato di poter lavorare su 2 possibili soluzioni:

  1. Battere Everlane commissionato da un cliente che ha un ecommerce di abbigliamento
  2. Potenziare Everlane

So bene che molte delle cose descritte sopra possano essere di normale routine per chi si occupa di SEO ed ha un po’ di pelo sullo stomaco, e che in alcuni casi le operazioni di analisi potresti farle anche tu in maniera certamente più articolata rispetto ad ottenere un report già pronto da consegnare o da studiare insieme al cliente, ma come sai, nel nostro settore non serve dire cosa funziona, ma quello che è possibile migliorare. È su questo che si vincono le partite in serp, sul saper come risolvere determinate problematiche ottenendo delle soluzioni sostenibili ed efficienti puntando a degli obiettivi calcolati e non improvvisati.

Fatta questa piccola premessa, sarebbe utile da sapere, prima ancora di decidere cosa fare, che Everlane nel 2011 ha ottenuto un investimento di 1,1M $ (Vedi link )

Già da questo dato possiamo capire se il cliente che ci ha commissionato il lavoro per superare Everlane può sedersi a questo tavolo o meno.

Ipotizziamo che il cliente competitor che ci ha commissionato il lavoro abbia le spalle grosse da potersi sedere a questo tavolo per battere Everlane, ecco cosa suggeriremmo di fare dopo aver fatto un’analisi ben strutturata di Everlane (non solo la home e Tumblr) e di almeno un altro competitor (Almeno 4 link del competitor)

La strategia per battere in serp un ecommerce di abbigliamento come Everlane è la seguente:

Creare rilevanza semantica, Ottenere credibilità e fiducia.

Per farlo serve lavorare sui seguenti aspetti:

  1. Ricostruire la struttura del sito web ecommerce e valutarne delle migliorie in ottica di usabilità, che in Everlane possono essere migliorate.
  2. Ottenere il grafo dei backlink generati da Everlane e degli altri competiors più rilevanti rispetto ad una lista di query not provided che esploreremo dall’analisi dei 2 siti ecommerce concorrenti.
  3. Studiare la strategia editoriale di entrambi i 2 ecommerce competitors e ridisegnare il profilo delle query di ricerca rilevanti costruendo un albero semantico più in target e inzialmente più ristretto per “penetrare” la serp nel più breve tempo possibile.
  4. Stabilire quale peso assegnare ad ogni pagina, distribuendo valore strategicamente in relazione agli obiettivi
  5. Stabilire il peso delle singole keyword all’interno della singola pagina
  6. Ricostruire la struttura a tag e ottimizzare gli anchor text, alt immagine, ed alternative text
  7. Ottimizzare i permalink rispetto al concorrente focalizzando meglio i tag
  8. Ottimizzare i title H1, H2, H3 che in Everlane sono poco curati
  9. Dosare il numero di contenuti necessari per singole query not provided rilevanti dei 2 concorrenti e costruire un piano editoriale parallelo
  10. Schematizzare la rete di backlink con un modello matematico su progressioni numeriche stabilite in relazione ai singoli pesi
  11. Rivalutare il valore di un sottodominio con una propria sitemap al posto di un blog esterno
  12. Internazionalizzare le lingue del blog e del sito ecommerce allineando e sincronizzando la localizzazione della lingua al fine di indicizzare correttamente la sitemap
  13. Ridurre ed eliminare i Referral Bot attraversi sistemi di cifratura e blocco degli ip dinamici da server e attraverso degli accorgimenti tecnici sulla riscrittura delle cartelle
  14. Ridurre realmente il Bounce Rate (tasso di rimbalzo) attraverso degli interventi sul codice e degli accorgimenti sulla sitemap

Inoltre, avendo del budget disponibile da parte del cliente, lo farei investire nell’integrazione di un assistente alla vendita in live chat o live conferenze programmando l’abilitazione dell’accesso in funzione di determinati parametri, anche di remarketing.

Esempio, se lo stesso Ip entra più di una volta sul sito attivare in automatico la chat di assistenza.

Immagina una rete tridimensionale. Hai mai visto un’immagine che rappresenta la teoria della relatività e dei pesi all’interno di una rete?

Ecco, immagine qualcosa di simile. I motori di ricerca sono lo spazio che delimita i confini di questa rete di contenuti. Ogni contenuto si distribuisce all’interno della rete attraverso dei pesi e dei valori. Ogni contenuto non ha un valore assoluto, ma un valore relativo determinato dalla correlazione semantica della ricerca.

In breve, per poter studiare, analizzare e ottenere un quadro chiaro della costruzione dei contenuti e delle rispettive relazioni che permettono ai motori di ricerca di generare dei risultati serve utilizzare dei modelli matematici.

Noi ci siamo accorti di questa forte relazione dopo 20 anni di esperienza sul campo e grazie alla competenza matematica di un ingegnere elettronico che lavora nella nostra squadra.

Non è semplice da comprendere pienamente il meccanismo che regola le relazioni tra contenuti e serp, ma noi abbiamo trovato la nostra chiave di lettura attraverso l’analisi matematica.

Non pretendiamo che comprenda le nostre formule, per noi è importante che comprenda la validità matematica delle nostre dimostrazioni.

Se credi che i keyword tool (gratis o a pagamento) siano la tua soluzione ideale per analizzare e ottenere le nostre stesse informazioni non abbiamo l’arroganza di farti cambiare idea, ma se ce lo chiedi siamo disposti a dimostrarti,con numeri obiettivi, della discrepanza di misurazione generata dai keyword tool che ti mostrano correlazioni, dati e proiezioni basate su fonti terze e non sull’analisi di dati primari.

La differenza sostanziale tra un nostro report e l’elaborazione di dati dei keyword tool è la tipologia di informazioni ottenute.

Noi ti diamo un report completo di valutazioni tecniche su cui è possibile anche studiare insieme possibili evoluzioni strategiche, con i dati che ottieni da uno o più keyword tool devi rielaborare da solo tutto, unire i pezzi e trovare una spiegazione logica che sia valida.

  1. Quanto tempo impieghi per farlo?
  2. Quante informazioni realmente riesci ad ottenere in maniera così dettagliata in un unico report?
  3. Riesci anche ad avere un piano editoriale esatto dei tuoi competitors?
  4. Riesci anche a visualizzare la struttura di un sito come ti abbiamo mostrato?
  5. Riesci anche a ottenere la strategia SEO dei tuoi competitors?

Se riesci ad avere tutte queste informazioni allora il nostro report non ti serve, ma se non è così allora possiamo confrontarci ed approfondire.

Un report simile,sull’analisi di una Home di un ecommerce ed altri 4 link,  è pronto in 48 ore.

  1. Otterrai le informazioni sulla struttura dei link
  2. Sulle Query Not Provided di rilevanza per il rispettivo contenuto
  3. Le possibili estensioni semantiche da considerare
  4. Il peso relativo del contenuto per poterlo comparare con altri
  5. Il peso relativo delle singole keywrods che il singolo contenuto sta cercando di indicizzare
  6. Il piano editoriale da scrivere per battere il competitor
  7. Struttura del sito del competitor
  8. File Contenente tutti backlink del sito del tuo cliente e di quello del competitor
    1. Anchor Text
    2. Alternative text
    3. Permalink del contenuto da cui arriva il permalink
    4. Se c’è stato un redirect
    5. Se il link èl nofolow o follow
  9. Script nascosti
    1. Testi nascosti

ANALISI QERY NOT PROVIDED | GOOGLE ADWORDS

COSA C’ENTRA ADWORDS CON UN REPORT SEO BASATO SUI NOT PROVIDED?

L’analisi del nostro report serve anche per pianificare meglio gli annunci Google Adwords

Ipotizziamo che noi siamo dei competitors che dobbiamo battere Everlane.

Una volta ottenuto il report che restituisce i dati su come loro sono posizionati, su quali query di rilevanza stanno puntando, quali opportunità ho in serp, posso allo stesso modo “spiare” come loro stiano investendo in Adwords (vedi immagine sotto)

keywords planner tool CPC

Nell’immagine si mettono in evidenza le singole query di rilevanza su cui lo staff di Everlane sta puntando per raggiungere del traffico che oggi non riesce ad ottenere dal posizionamento organico, per cui paga degli annunci per raggiungere quel traffico.

Sono 10 query precise che si potrebbero includere nel piano di promozione su Google Adwords e SOLO DOPO aver studiato i pesi in serp dei rispettivi contenuti a cui Everlane punta si potrebbe decidere di:

Costruire dei contenuti verticali su quelle rispettive query, bilanciare i pesi pagina e concorrere all’asta mirando una migliore posizione per gli annunci sponsorizzati.

Nel frattempo che si conquista parte del traffico da Adwords, si lavora parallelamente ad ottimizzare i rispettivi contenuti con azioni di white hat, potenziando e depotenziando i pesi pagine per singole query, magari costruite sotto la struttura di categorie pagina o tag, e aspettare di ottenere i frutti desiderati attraverso un posizionamento organico delle query.

Per battere qualsiasi competitor in SERP e conoscere la sua campagna PPC per Google Adwords ti serve un Report SEO simile, non credi?

Se hai una web agency, se sei un professionista SEO, un professionista di Search Engine Marketing oppure un web marketer allora hai già compreso che  Report Not Provided è molto di più di quanto hai già percepito! 

Il nostro scopo NON è sostituire la tua competenza SEO ma integrarla e potenziarla, nè vogliamo sostituire i keyword tool.

Aiutiamo ad analizzare velocemente i tuoi concorrenti e valutare le risorse necessarie per superarli sulla SERP

Fare link building è utile, ma per essere presenti in maniera rilevante sui motori di ricerca serve conoscere dove i tuoi concorrenti sbagliano o lasciano spazi vuoti.

ENTRA IN CHAT ACCEDI AL FORUM
Batti la concorrenza oggi! Richiedi un Report Not Provided!

Contattaci

 

FAI MARKETING AZIENDALE? ALLORA PUÒ INTERESSARTI QUESTO

 

Il testo che leggerai non vuole farti cambiare le tue idee sul marketing, ma ti darà visione di come il marketing attraverso la struttura web sia più stimolante grazie ai sistemi di misurazione, tracciabilità e calcolo previsionale dei risultati.

Il tuo marketing in azienda non è affatto sbagliato, ma quello che leggerai ti permetterà di confrontarti con chi come me giornalmente applica i modelli di marketing per la propria azienda fisica digitalizzata.

La sorpresa sarà che il marketing attraverso il web ti sembrerà più reale di quello che fino ad oggi hai letto, approfondito e/o cercato di comprendere e che, diciamoci la verità, non è affatto facile da controllare.

Se ti fa piacere, dopo la lettura sono disponibile ad un confronto sul testo per raccontarti un po’ meglio cosa faccio e perché ho deciso di digitalizzare la mia impresa.

 

COMPRA SU LA FELTRINELLI LA VERSIONE CARTACEA – 25,00€ COMPRA SU ILMIOLIBRO LA VERSIONE CARTACEA – 25,00€ COMPRA SU AMAZON VERSIONE DIGITALE A – 25,00€

 

LEAD GENERATION: LIBRO EBOOK
A COSA SERVONO I NOSTRI REPORT MARKETING, CONSULENZA DI MARKETING ONLINE, COME FACCIAMO ANALISI SEO E COME VENDIAMO LISTE CONTATTI (LEAD) PROFILATI: VENDITA LISTE INDIRIZZI EMAIL, LISTE CONTATTI TELEFONICI, DATABASE EMAIL PROFILATI PER CATEGORIA, LISTE NOMINATIVI PER AZIENDE E PRIVATI

VENDITA LISTE CONTATTI TELEFONICI, NOMINATIVI E DATABASE INDIRIZZI EMAIL PROFILATI | (VENDITA LEAD)

Sì, possiamo fornirti liste di contatti profilati sul tuo settore (NO LISTE PRONTE). Costruiamo la lista nominativi, contatti telefonici e indirizzi email appositamente per la tua azienda, contatti di persone interessate ad approfondire l’offerta del tuo servizio. La nostra proposte è che attiviamo il nostro funnel (struttura) per generare traffico profilato verso un punto e da lì ottenere i contatti di interesse di persone che lasciano nominativi, indirizzo email e contatto telefonico per ricevere informazioni sulla tua offerta.

Chiedi subito come ottenere nominativi e contatti telefonici profilati

REPORT MARKETING VS KEYWORDS TOOLS

I nostri report marketing sono utili per gli uffici marketing che hanno necessità di conoscere i dati della concorrenza online.

La differenza tra il nostro servizio di report marketing e l’utilizzo dei tools per monitorare i dati online è che i keyword tools e tools per l’analisi seo sono “operatore dipendente”, i nostri report sulle statistiche ed i dati della concorrenza sono personalizzati sul tuo progetto e sui tuoi obiettivi.

STRUMENTI DI ANALISI SEO “OPERATORE DIPENDENTE” VS CONSULENZA CON MARKETING REPORT 

Se il tuo ufficio marketing deve definire il budget e le strategie marketing per l’azienda è necessario che debba avere dei dati di mercato puliti e privi di “rumore” determinato dalla complessità di indicatori. Per questo motivo abbiamo sviluppato un nostro modello di analisi basato su COSA STA FACENDO IL CONCORRENTE per poi definire COSA DEVO FARE PER BATTERLO ONLINE e soprattutto COME FARLO IN MANIERA SOSTENIBILE.

INBOUND MARKETING: COSA OFFRE REPORT NOT PROVIDED PER FARE INBOUND MARKETING

La nostra analisi e consulenza, di fatto, ti permette di sapere in anteprima se la strategia marketing è sostenibile per gli obiettivi che ti sei prefissato. Allo stesso modo si costruisce una strategia di inbound marketing efficiente, sfruttando sia i motori di ricerca che l’attività di comunicazione orientata sui contenuti che i tuoi concorrenti non stanno trattando o su cui è sostenibile la competizione. Leggi Esempio Inbound Marketing e Definizione

Non lo ipotizziamo, te lo dimostriamo con i numeri sul tavolo. Per questo forniamo un report marketing prima di farti la consulenza. Il report mostra i numeri chiari, puliti che tutti possono leggere, la nostra consulenza serve per supportarti (nel caso ne avessi bisogno) per ottimizzare la strategia in funzione dei numeri del TUO report marketing.

Unisciti al gruppo Facebook Contattaci
 
Inbound Marketing - Libro eBook

Libro Inbound Marketing – Versione eBook del Libro di Inbound marketing

Inbound Marketing Libro in versione eBook gratis

Questo ebook sull’inbound marketing ha lo scopo di approfondimento sul tema senza presunzione.

L’obiettivo dell’ebook gratuito è quello di aggiornarlo con nuove storie ed esempi sull’inbound marketing che spiegano sempre meglio l’efficienza della metodologia in ambito delle attività di marketing.
 
  DOWNLOAD EBOOK GRATIS   

Perchè Scegliere Di Avere Un Report Seo Completo Per Analizzare La Concorrenza Online

  • Perché non esiste nessun altro servizio seo che ti offre la stessa tipologia di analisi dettagliata
  • Perché la nostra metodologia di analisi abbatte del 90% i tempi che ogni consulente Seo impiega per fare un’analisi
  • Perché oltre al report ottieni un confronto seo avanzato per fare delle scelte strategiche
  • Perché 19 anni di esperienza online possono esserti di aiuto

Se Ti Occupi Di Seo, Ecco Cosa Puoi Ottenere Da Report Not Provided;

  • Report delle Query Not Provided ESATTE (calcolate matematicamente) – A partire da 500€
    • No Keyword Tool
    • Servizio report completo chiavi in mano
  • Mappa semantica dei contenuti rilevanti – A partire da 500€
    • Analisi Matematica delle correlazioni semantiche
    • Mentre tu ti occupi di altro, noi ti prepariamo lo schema editoriale preciso per battere i concorrenti
Vedi Offerte   Vedi Esempio Leggi Feedback

 

Servizi Aggiuntivi Per Web Agency o Azienda

  • Consulenza e Progettazione Sito Web – A partire da 1.800€
  • Check Up Sito Web – A partire da 500€
  • Analisi SEO – A partire da 500€
  • Consulenza Seo Avanzata – A partire da 100€ /ora

Tutti i prezzi esposti si intendono + iva 

Segui Report Not Provided  

Canale Youtube   Canale Telegram
Unisciti al nostro gruppo di discussione sulla SEO
 
5 commenti
  1. Megan
    Megan says:

    My brother recommended I might like this blog. He was entirely right.
    This post actually made my day. You cann’t imagine just how much time I had spent for this information! Thanks!

    Rispondi
  2. Loreen
    Loreen says:

    Everything is very open with a clear clarification of the
    challenges. It was really informative. Your website is
    very useful. Thanks for sharing!

    Rispondi
  3. Emanuel
    Emanuel says:

    Pretty section of content. I just stumbled upon your blog
    and in accession capital to assert that I acquire actually enjoyed account your blog
    posts. Any way I will be subscribing to your feeds and even I achievement you access consistently quickly.

    Rispondi
  4. Beth
    Beth says:

    I’m really impressed with your writing skills and also with the layout on your blog.
    Is this a paid theme or did you modify it yourself? Anyway keep up the nice quality
    writing, it’s rare to see a nice blog like this one these days.

    Rispondi
  5. Geraldo
    Geraldo says:

    I quite like looking through an article that can make people think.
    Also, many thanks for allowing for me to comment!

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *