KPI Esempi - KPI Definizione in ambito Progetto Web - KPI Cosa Sono - kpis - Come si definiscono i KPI di un progetto web - Report Not Provided

KPI Esempi: Come si definiscono i KPI di un progetto web

KPIs cosa sono

Il KPI, o Key Performance Indicator, è semplicemente una metrica misurabile in base alla quale un progetto può essere giudicato un successo o meno, in conformità con gli obiettivi primari della azienda per il progetto. Per ogni KPI viene registrata una metrica pre-lancio e dopo il lancio viene registrata la stessa metrica, fornendo così i dati per un confronto obiettivo.

Comprendere ciò che la tua azienda deve misurare è un passo importante nella giusta direzione per il marketing online. In effetti, il marketing digitale, e online, è speciale in quanto i dati possono essere così accurati e precisi.

Troppi dati possono essere davvero molto impegnativi per i team di marketing che non sono in grado di elaborare tutto.

Stabilire alcuni indicatori chiave di prestazione (KPI) all’inizio del processo può essere una benedizione per un team di marketing, contribuendo ad affinare l’attenzione della squadra e ad avanzare in una direzione chiara.

Gli indicatori chiave di prestazione (KPI) sono in genere più della semplice misura del traffico o delle visite al sito web in generale. Gli indicatori KPI sono in genere allineati agli obiettivi di business. Le conversioni del sito web spesso fungono da ottimi KPI perché si collegano alla parte superiore della canalizzazione e collegano il marketing alle vendite.

Gli strumenti di analisi dei dati del web come Google Analytics aiutano a misurare il traffico di siti web, ma Google Analytics può anche misurare in modo chiaro le conversioni avvenute su un sito web. Un esempio di conversione potrebbe essere la presentazione di un modulo di richiesta oppure un esempio specifico come l’acquisto di un prodotto attraverso un sito web eCommerce.

KPI: definizione di KPI di un progetto web

Va notato che un KPI non è la stessa cosa di un obiettivo di conversione. Un KPI è una misura generale dei tuoi progressi di marketing o successo. La misurazione delle conversioni di un mese può rappresentare un ottimo indicatore di performance KPI per alcune organizzazioni in base ai loro obiettivi e necessità aziendali.

Definizione di KPI ideali

Gli indicatori KPI possono essere definiti come obiettivi finanziari o non finanziari:

  1. Allinearli con gli obiettivi di business – Una misurazione chiara delle prestazioni di marketing che sia rilevante per gli obiettivi di un’organizzazione o campagna di marketing.
  2. Misurabili come successo o insuccesso – La capacità di impostare una linea di porta è fondamentale per definire dei buoni KPI.
  3. Prospettiva istantanea rapida – Un team di marketing, utilizzando i report KPI, dovrebbe essere immediatamente in grado di capire immediatamente se una campagna sta andando bene.
  4. I KPI devono essere longevi – Gli indicatori chiave di performance dovrebbero essere dati che possono essere misurati nel tempo. Un indicatore KPI non dovrebbe cambiare frequentemente.

KPI esempi

Gli esempi di KPI tipici per i progetti web sono i seguenti:

  • Aumentare del 10% la quantità di lead tramite il sito web oppure il numero Lead acquisiti (nel tempo).
  • Aumentare le conversioni online del 5%.
  • Aumentare il numero di clienti acquisiti.
  • Ridurre il tempo che il team del customer service dedica alle chiamate telefoniche.
  • Aumentare il numero degli iscritti alla newsletter.
  • Aumentare il numero di download di documenti scaricabili o pdf.
  • Generare il 10% di traffico in più.
  • Ottenere un posizionamento sui motori di ricerca con parole chiave più competitive.
  • Tasso di conversione per lead.
  • Tasso di conversione per le vendite.
  • Costo per vendita (costo per acquisizione).
  • Coinvolgimento del cliente: metriche che misurano l’engagement del cliente.
  • ROI – ritorno sull’investimento (allineamento del marketing alle vendite).

Esistono anche KPI più difficili da misurare, come ad esempio:

  • Aumentare la consapevolezza del marchio (brand awareness).
  • Migliorare l’usabilità del sito.
  • Aumentare il tempo speso sul sito web.

Sebbene, questi ultimi indicatori, siano più difficili da misurare, è possibile utilizzare alcuni KPI come quelli sopra purché sia ​​possibile raccogliere le metriche necessarie. Ma, il tempo necessario per farlo dovrebbe essere reso chiaro, in anticipo, all’azienda.

Ad esempio, l’usabilità potrebbe essere misurata sul sito corrente e quindi misurata di nuovo sul nuovo sito, ma richiederebbe le stesse condizioni controllate e gruppi di utenti per entrambi. E’ possibile, ma probabilmente dispendiosa in termini di tempo e difficile da replicare.

Gli ingredienti chiave di un KPI sono le metricheprima e dopo” che consentono un confronto paritario dei numeri per determinare i livelli di successo.

Chi dovrebbe definire i KPI

È importante specificare chi deve creare gli indicatori KPI del progetto web?

Di solito l’azienda fornisce i KPI, ma è il ruolo dell’agenzia web, o web agency, di analizzare e contestare questi dove necessario per garantire che siano realistici, misurabili e inseriti nel contesto corretto.

Ad esempio se un KPI viene indicato come:”visualizzato sulla prima pagina di Google” senza il contesto in cui le parole chiave vengono visualizzate nella prima pagina, l’indicatore KPI può essere ottenuto portando l’azienda al numero uno per il proprio nome di dominio, brillante!

Ovviamente questo non è brillante, ma illustra l’importanza di definire il giusto tipo di KPI.

Un altro fattore da prendere in considerazione quando si definiscono e si acquisiscono gli indicatori KPI è l’attività commerciale dell’azienda, cioè prendere quella che potrebbe influire su tutte le metriche raccolte prima e dopo il lancio.

Ad esempio, se un KPI dovesse essere quello di aumentare il traffico del 5%, verrebbe raccolta una cifra “prima” che fornisse il traffico corrente per un periodo definito, diciamo tre mesi. Dopo il lancio, la cifra “dopo” verrà raccolta per la stessa durata e sarà effettuato il confronto. Tuttavia, l’utilizzo di questo solo esempio potrebbe causare risultati distorti se si verifica una delle seguenti condizioni:

  1. quando è stata presa la metrica “prima“, il cliente aveva appena implementato una campagna di marketing di stampa,
  2. PPC / SEM erano presenti e ora non lo sono più,
  3. la metrica “dopo” viene presa in un periodo di tempo in cui si verificano diverse festività nazionali,
  4. un nuovo concorrente si presenta sulla scena prima del completamento del progetto.

Ci sono molti fattori che dovrebbero essere presi in considerazione quando si acquisiscono e si misurano i KPI del progetto web. È impossibile prevedere il futuro, ma condurre ricerche su qualsiasi fattore esterno aumenta la possibilità di essere in grado di produrre le metriche comparative più ugualmente ponderate e quindi la misura più pura per un KPI e il successo del progetto.

Una volta definiti i KPI con l’azienda all’inizio del progetto, i KPI dovrebbero essere documentati e diffusi tra tutte le parti coinvolte durante il ciclo di vita del progetto web. In tal modo si concentrano immediatamente tutti gli obiettivi del progetto.

Troppo spesso nei progetti web gli obiettivi del progetto sono specificati in modo dettagliato dall’azienda nel documento di gara, supportati da proposte dell’agenzia e poi rapidamente dimenticati da entrambe le parti. Anche se questo sembra un po’ folle, in realtà, il ritmo e la complessità della maggior parte dei progetti, sia grandi che piccoli, rendono difficile il concentrarsi su qualcosa di diverso dal completamento: è compito del responsabile del progetto web assicurare che questi obiettivi siano in prima linea della mente di tutti in ogni momento.

Obiettivi e KPI

I modi più efficaci per mantenere l’attenzione sui KPI durante un progetto sono:

  • Documentare all’inizio del progetto.
  • Presentare la documentazione all’azienda e a tutte le parti interessate, in una riunione faccia a faccia.
  • Presentare la tua squadra all’incontro preliminare.
  • Includili nella parte superiore di tutta la documentazione del progetto, ad es. sitemaps, specifiche funzionali e brief creativi.
  • Riattivarli verbalmente all’inizio di qualsiasi nuova fase del progetto, ad es. sito IA, sviluppo e design.
  • Ricorda a tutti i KPI quando rileggi eventuali revisioni del lavoro e citandoli come motivi per i tuoi commenti e suggerimenti.

La definizione di KPI di progetti web realistici e misurabili e di mantenere i KPI in prima linea nella mente di tutti durante un progetto, non è solo una delle parti più cruciali del ruolo di un project manager, ma richiede anche uno sforzo minore rispetto alla maggior parte degli altri compiti del progetto. Esibirsi per quello che è un enorme vantaggio per tutti.

Mantiene tutti concentrati sul perché il progetto esiste in primo luogo, funge da guida per tutto il processo decisionale dall’inizio alla fine e funge da indicatore di successo del progetto di cui si avvantaggia sia l’azienda che la web agency.

Chatta con un operatore  Chiama subito
Hai già definito i tuoi KPI? Contatta Report Not Provided, un project manager per te!

Contattaci

FAI MARKETING AZIENDALE? ALLORA PUÒ INTERESSARTI QUESTO

 

Il testo che leggerai non vuole farti cambiare le tue idee sul marketing, ma ti darà visione di come il marketing attraverso la struttura web sia più stimolante grazie ai sistemi di misurazione, tracciabilità e calcolo previsionale dei risultati.

Il tuo marketing in azienda non è affatto sbagliato, ma quello che leggerai ti permetterà di confrontarti con chi come me giornalmente applica i modelli di marketing per la propria azienda fisica digitalizzata.

La sorpresa sarà che il marketing attraverso il web ti sembrerà più reale di quello che fino ad oggi hai letto, approfondito e/o cercato di comprendere e che, diciamoci la verità, non è affatto facile da controllare.

Se ti fa piacere, dopo la lettura sono disponibile ad un confronto sul testo per raccontarti un po’ meglio cosa faccio e perché ho deciso di digitalizzare la mia impresa.

 

COMPRA SU LA FELTRINELLI LA VERSIONE CARTACEA – 25,00€ COMPRA SU ILMIOLIBRO LA VERSIONE CARTACEA – 25,00€ COMPRA SU AMAZON VERSIONE DIGITALE A – 25,00€

 

LEAD GENERATION: LIBRO EBOOK
Vuoi sapere se la tua strategia online è sostenibile?
A COSA SERVONO I NOSTRI REPORT MARKETING, CONSULENZA DI MARKETING ONLINE, COME FACCIAMO ANALISI SEO E COME VENDIAMO LISTE CONTATTI (LEAD) PROFILATI: VENDITA LISTE INDIRIZZI EMAIL, LISTE CONTATTI TELEFONICI, DATABASE EMAIL PROFILATI PER CATEGORIA, LISTE NOMINATIVI PER AZIENDE E PRIVATI

VENDITA LISTE CONTATTI TELEFONICI, NOMINATIVI E DATABASE INDIRIZZI EMAIL PROFILATI | (VENDITA LEAD)

Sì, possiamo fornirti liste di contatti profilati sul tuo settore (NO LISTE PRONTE). Costruiamo la lista nominativi, contatti telefonici e indirizzi email appositamente per la tua azienda, contatti di persone interessate ad approfondire l’offerta del tuo servizio. La nostra proposte è che attiviamo il nostro funnel (struttura) per generare traffico profilato verso un punto e da lì ottenere i contatti di interesse di persone che lasciano nominativi, indirizzo email e contatto telefonico per ricevere informazioni sulla tua offerta.

Chiedi subito come ottenere nominativi e contatti telefonici profilati

REPORT MARKETING VS KEYWORDS TOOLS

I nostri report marketing sono utili per gli uffici marketing che hanno necessità di conoscere i dati della concorrenza online.

La differenza tra il nostro servizio di report marketing e l’utilizzo dei tools per monitorare i dati online è che i keyword tools e tools per l’analisi seo sono “operatore dipendente”, i nostri report sulle statistiche ed i dati della concorrenza sono personalizzati sul tuo progetto e sui tuoi obiettivi.

STRUMENTI DI ANALISI SEO “OPERATORE DIPENDENTE” VS CONSULENZA CON MARKETING REPORT 

Se il tuo ufficio marketing deve definire il budget e le strategie marketing per l’azienda è necessario che debba avere dei dati di mercato puliti e privi di “rumore” determinato dalla complessità di indicatori. Per questo motivo abbiamo sviluppato un nostro modello di analisi basato su COSA STA FACENDO IL CONCORRENTE per poi definire COSA DEVO FARE PER BATTERLO ONLINE e soprattutto COME FARLO IN MANIERA SOSTENIBILE.

INBOUND MARKETING: COSA OFFRE REPORT NOT PROVIDED PER FARE INBOUND MARKETING

La nostra analisi e consulenza, di fatto, ti permette di sapere in anteprima se la strategia marketing è sostenibile per gli obiettivi che ti sei prefissato. Allo stesso modo si costruisce una strategia di inbound marketing efficiente, sfruttando sia i motori di ricerca che l’attività di comunicazione orientata sui contenuti che i tuoi concorrenti non stanno trattando o su cui è sostenibile la competizione. Leggi Esempio Inbound Marketing e Definizione

Non lo ipotizziamo, te lo dimostriamo con i numeri sul tavolo. Per questo forniamo un report marketing prima di farti la consulenza. Il report mostra i numeri chiari, puliti che tutti possono leggere, la nostra consulenza serve per supportarti (nel caso ne avessi bisogno) per ottimizzare la strategia in funzione dei numeri del TUO report marketing.

Unisciti al gruppo Facebook Contattaci
 
Inbound Marketing - Libro eBook

Libro Inbound Marketing – Versione eBook del Libro di Inbound marketing

Inbound Marketing Libro in versione eBook gratis

Questo ebook sull’inbound marketing ha lo scopo di approfondimento sul tema senza presunzione.

L’obiettivo dell’ebook gratuito è quello di aggiornarlo con nuove storie ed esempi sull’inbound marketing che spiegano sempre meglio l’efficienza della metodologia in ambito delle attività di marketing.
 
  DOWNLOAD EBOOK GRATIS   

Perchè Scegliere Di Avere Un Report Seo Completo Per Analizzare La Concorrenza Online

  • Perché non esiste nessun altro servizio seo che ti offre la stessa tipologia di analisi dettagliata
  • Perché la nostra metodologia di analisi abbatte del 90% i tempi che ogni consulente Seo impiega per fare un’analisi
  • Perché oltre al report ottieni un confronto seo avanzato per fare delle scelte strategiche
  • Perché 19 anni di esperienza online possono esserti di aiuto

Se Ti Occupi Di Seo, Ecco Cosa Puoi Ottenere Da Report Not Provided;

  • Report delle Query Not Provided ESATTE (calcolate matematicamente) – A partire da 500€
    • No Keyword Tool
    • Servizio report completo chiavi in mano
  • Mappa semantica dei contenuti rilevanti – A partire da 500€
    • Analisi Matematica delle correlazioni semantiche
    • Mentre tu ti occupi di altro, noi ti prepariamo lo schema editoriale preciso per battere i concorrenti
Vedi Offerte   Vedi Esempio Leggi Feedback

 

Servizi Aggiuntivi Per Web Agency o Azienda

  • Consulenza e Progettazione Sito Web – A partire da 1.800€
  • Check Up Sito Web – A partire da 500€
  • Analisi SEO – A partire da 500€
  • Consulenza Seo Avanzata – A partire da 100€ /ora

Tutti i prezzi esposti si intendono + iva 

Segui Report Not Provided  

Canale Youtube   Canale Telegram
Unisciti al nostro gruppo di discussione sulla SEO
 
0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *